Home » Chi siamo

Chi siamo

Astrologia video e meditazione

Astrologia video e meditazione - SPAZIO AZZURRO

La nostra azienda ha una consolidata esperienza nel settore NEW AGE in cui opera da oltre X anni.
La nostra professionalità ed esperienza è messa al vostro servizio per cercare di soddisfare ogni vostra esigenza.

Sonia Savini astrologa, scrittrice e creator video realizza e vende le seguenti tipologie di prodotti: Libri e video

Siamo inoltre specializzati nei seguenti servizi: Consulenza Astrologica on line

- Autenticità e Maschera (Sé e IO)

- Autenticità e Maschera (Sé e IO)

Il falso sé: ciò che si vorrebbe essere e ciò che si è…

 

Lo sviluppo del piano mentale porta ad una comprensione limitata e duale della creazione e delle relazioni intorno a noi creando molta confusione che allontana dal ‘Se’ e dalla sua autenticità originale. I Maestri spirituali affermano che la mente mente !

La falsità che produce la mente genera la Maschera o personalità che molti esseri usano per nascondersi anche a se stessi ostacolando il processo di liberazione che porta a scoprire la propria vera natura che è il ‘Sé’. La falsità della visione mentale fa vedere lucciole per lanterne e attraverso la fantasia e l’immaginazione crea paure e insicurezze di ogni tipo ed infine porta all’ipercriticità e al giudizio spietato e crudele, che non ha respiro, nel senso che non sente la vibrazione del cuore perché la mente è fredda e calcolatrice.

L’uso smoderato della mente e della sua attività copre ed ostacola l’energia che viene così repressa e di conseguenza genera malattie sia mentali che fisiche. Nella ricerca del ‘Sé’ attraverso le pratiche spirituali, la meditazione e il respiro possiamo percepire l’energia che ci vivifica al di là della mente, e potenziandola scopriamo la consapevolezza profonda di noi stessi. In altre parole cominciamo a comunicare con la nostra anima che può guarire di ogni disagio spontaneamente.

La meditazione serve proprio a calmare la mente, che come una radio accesa costantemente ci disturba e ci distrae. Inoltre la visione mentale duale limita la comprensione del mondo e delle relazioni che viviamo, distorce il percorso e porta a prendere decisioni sbagliate.

 Il respiro aiuta attraverso lo stato calmo a controllare la mente e a rilassarsi per far fluire meglio l’energia nel nostro corpo rendendolo sano. La personalità è creata dalla mente, e se ci si identifica troppo con la Maschera si perde di vista se stessi, si diventa materialisti, asettici e spietati, freddi giudicanti di un mondo materiale senza cuore e senza anima.

In altre parole si diventa egoisti e si pensa erroneamente di essere gli unici protagonisti della vita che si vive, come se gli altri non esistessero veramente. Da qui nasce il concetto di falsità di comprensione che genera la visione errata, le illusioni e di conseguenza le disillusioni, e in alcuni casi estremi crea entità che si impossessano della persona e della sua volontà.

La crisi mistica è proprio la scoperta che la mente da sola non da la corretta visione del mondo e delle sue dinamiche energetiche autentiche, e si comincia a ricercare attraverso l’amore e la meditazione stati di consapevolezza nuovi e ricchi di risposte, che nutrono l’anima oltre che il corpo.

La chiave che cerchiamo la troveremo nel cuore con il respiro dell’amore incondizionato per noi stessi e per tutti gli esseri della creazione.

Nel tempo moderno che viviamo l’uso smoderato della mente ha portato molta confusione, e creato paure di ogni tipo nel piano umano sviluppando forti personalità pericolose, che hanno modificato il corso della storia, assoggettato popoli e generato guerre insulse e senza significato reale, causate da strategie create dalla mente di persone senza scrupoli perché disconnesse dal proprio ‘Sé’ e dalla umanità intera. 

 Intervista a Sonia Savini Blog per Anima Ed. 2008

 

 

La Luna Nera

Prendere
coscienza della configurazione astrale, accorgersi della propria “parte segreta” e ascoltare i dettami dell’anima sono i passi fondamentali per la via della guarigione e della salute. Ce ne parla Urankhatauli, astrologa e scrittrice, in questa intervista.

- Uran, come fa l'astrologia a valutare e ad influenzare la salute e i processi di guarigione?

Nell’uomo zodiacale, le costellazioni sono connesse con le parti del corpo… come il cielo è un riflesso della terra, allo stesso modo ritroviamo le costellazioni riflesse nel nostro corpo.

Facciamo degli esempi: la costellazione dell'Ariete protegge e presiede la testa dell'uomo zodiacale, per cui tutte le malattie legate alla testa, dal mal di testa al colpo accidentale alla nuca, possono essere una problematica dell'Ariete. Per questo il soggetto dell'Ariete tende a soffrire di forti mal di testa, oppure negli incidenti si ritrova facilmente con delle lesioni in questa zona… che è domicilio di Marte: l’aggressività del pianeta si riversa infatti sulla testa, essendo tale parte del corpo coinvolta nella prima costellazione zodiacale.

 

Per quanto riguarda i Gemelli, dobbiamo fare attenzione agli arti: braccia e gambe, e saranno queste le zone più facilmente coinvolte nelle varie problematiche.

- Per problematiche degli arti si intende anche malattie delle ossa, ad esempio?

Bisognerebbe guardare anche Saturno, pianeta che regge il segno del Capricorno… In realtà, per una buona interpretazione dell’oroscopo, non si può guardare solo al segno ma anche ai pianeti e alla Luna.

Se stiamo indagando nell’aspetto salute, in astrologia non si può considerare un solo elemento… comunque, tutto dipende dal tipo di lavoro e di ricerca che si fa sul piano astrale. Guardando solo il Sole nel Segno zodiacale di nascita, è possibile dire qualcosa in generale – così potremmo dire che l’Ariete ha tendenza ad avere problematiche per la zona della testa, che il Cancro soffre facilmente di mal di stomaco o che il Leone palesa malesseri legati al cuore, alle arterie e alle vene ecc…

Se, invece, vogliamo osservare con più precisione e in modo approfondito allora, come accennavo, dobbiamo considerare anche i pianeti e soprattutto la Luna, perché la Luna rappresenta il corpo. Allora se la persona in questione è un Ariete ed ha la Luna in Acquario, dovrà porre attenzione anche a tutto il sistema muscolare, oltre alla testa. Un Cancro con Luna in Sagittario, invece, dovrà fare attenzione anche alla circolazione del sangue oltre che al mal di stomaco.

La visione, quindi, è più complessa e, comunque, studiando bene i vari dettagli per ciascuna persona, è possibile ottenere anche delle diagnosi abbastanza attendibili.

 

- Allora non è possibile generalizzare?

Non si può mai generalizzare e pretendere, magari, che l’oroscopo del primo “giornalino” a portata di mano possa fornire indicazioni plausibili. La stessa posizione della Luna può cambiare anche la tendenza di un Segno…

- L'astrologia allora si può "usare" in termini di prevenzione?

Studiando i transiti astrologici sul tema natale si può anche prevedere con esattezza quello che può accaderci. Ad esempio, la posizione di Urano che rimane sulla Luna per uno o due anni può comportare incidenti, tagli, anche un parto cesareo se la persona è incinta.. dato che i significati sono molteplici, non è sufficiente studiare solo l’oroscopo radix ma bisogna valutare anche i suoi transiti…

- Oroscopo radix?

 

Radix significa "radice" e sta a indicare l'oroscopo natale.

- Ma in tutto questo dove risiede la libertà, come esplicare il proprio libero arbitrio?

L'astrologia mette in evidenza le tendenze generali e del momento, e aiuta ad usarle in modo sinergico con altri valori dell’oroscopo di modo da superare o addirittura evitare un momento “difficile” indicato dalla configurazione astrale. Ma, ripeto, in questo occorre usare tutte le informazioni dell'oroscopo, non solo quella che indica la tendenza ad avere il mal di testa, propria dell’Ariete… Ad esempio, gli altri valori dell’oroscopo potranno indicare che, se l’Ariete si mette a praticare un po’ di corsa all’aria aperta, evitando di fossilizzarsi tutto il giorno sui pensieri, avrà la testa meno dolente.

L’astrologia può consigliare addirittura sul momento più opportuno per affrontare un'operazione, per la qual cosa ci si rivolge soprattutto agli aspetti legati al bioritmo, ai cicli lunari, alla posizione dei pianeti lenti per capire in che modo interferiscono sul piano lunare… in questo modo aiuta a individuare la data più adatta all’intervento chirurgico o a scegliere fra quelle proposte.

- Parlando non tanto all’astrologa ma soprattutto alla persona: cosa è per te la guarigione?

La guarigione è la guarigione interiore… dato che tutte le malattie scaturiscono dai disagi che esistono a livello profondo, sul piano dell’anima.

Tutto quello che non ascoltiamo nell'anima, si riflette infine sul piano del corpo; si inizia con delle somatizzazioni per passare a delle vere e proprie malattie, sempre più gravi. La guarigione è un’esperienza interiore: se la si cerca solo con modalità esterne o superficiali, non si riesce a realizzarla, se non “a pezzi”… mentre la guarigione totale coinvolge una dinamica intima e profonda, stellare, a 360gradi… ecco, questa per me è la guarigione.

Esistono tante piccole guarigioni che certamente sono positive e aiutano, ma quella con la “G” maiuscola risponde alle richieste dell’anima, a un nutrimento interiore. Invece, le persone si disconnettono dalla loro parte profonda e nel far ciò vanno incontro alla malattia.

- Uno dei tuoi libri si intitola "Astrologia come Ricerca Interiore"… con l’astrologia è quindi possibile scoprire la propria Via da percorrere?

L’astrologia indica la via verso quello che viene definito il matrimonio tra Iside e Osiride - il matrimonio tra Spirito e Anima, tra volontà ed emozioni. Spesso, si vivono troppo le emozioni o troppo la volontà, e non si raggiunge mai questo matrimonio celeste interiore... solo quando lo spirito sposa l'anima siamo di fronte alla grande Guarigione e addirittura all'illuminazione…

Più l'anima si allontana dal Sé - volontà o Sole – e più si accresce quello spazio enorme dove si accumulano tutte le malattie, le cui radici affondano nella mancanza di contatto tra la volontà (o Sé) e le nostre emozioni (o Anima). Quando le nostre emozioni ci dicono che vorremmo fare un bel viaggio, studiare uno strumento musicale o magari fare qualcosa di creativo, e la volontà non segue tali desideri o non li ascolta, stiamo creando lo spazio per la malattia. Malattia è non ascoltare tutto ciò che la nostra Luna ci suggerisce, momento per momento… il non viverlo, ma anzi relegarlo nella “parte segreta”…

- Nel tuo ultimo libro appena uscito, “La Luna Nera” (*), dai molto spazio a questa tematica…

In effetti è così, nel libro spiego che c’è un forte legame tra la nostra “parte segreta”, ampliamente trattata, e il modo in cui si generano le malattie. Oltre che della malattia, parlo anche della guarigione e di come proprio nella “parte segreta” si possono osservare tutte le nostre potenzialità… cioè nell’aspetto di noi stessi che noi non vediamo.

- Cosa puoi dirci ancora sulla “parte segreta”?

In astrologia quello che è l’inconscio, associato a Plutone, nel caso della Luna Nera è indicato come “parte segreta” che è in qualche modo la negazione di se stessi. La “parte segreta” raccoglie tutto quello con cui non vogliamo interagire, come anche le prove evolutive inespresse o rifiutate.

- Qual è il tuo messaggio per quello che riguarda la guarigione?

La guarigione oggi è data a tutti. Nell'antichità l'essere umano era molto assoggettato a Saturno e non concepiva i pianeti transaturnini - Nettuno, Urano e Plutone - che sono i pianeti di recente scoperta e che ci hanno dato una visione moderna del mondo, nonché la possibilità di uscire dal livello di Saturno e, quindi, la possibilità di liberarci dalle costrizioni del karma e ribaltare la nostra vita… e guarirla…

Mai come oggi la guarigione è un tema tanto attuale, perché si sta verificando non solo a livello individuale per ciascuno di noi, ma anche e proprio a livello collettivo.

Per saperne di più:
www.urann.net


(*) Il 19 ottobre 2008 Sonia Savini presenta il suo libro La Luna Nera durante il III Convegno Anima Edizioni – Dialogando con gli Autori. Permaggiori informazioni cliccare qui
http://www.nonsoloanima.tv/index.php?controller=article&article_id=668

+ icona libro

E sito 

- Ascoltare l’inconscio di Sonia Savini

- Ascoltare l’inconscio intervista con Sonia Savini Blog per Anima Ed. 

Sintonizzarsi con il linguaggio dei sogni, le intuizioni, le percezioni, le immagini interiori, la creatività...

 

 

L’ascolto interiore è fondamentale per comunicare con la propria anima e il ‘Sé’ che possiamo percepire attraverso i sogni e le intuizioni, le immagini di nuove visioni esistenziali che esprimiamo attraverso la creatività. La meditazione aiuta a raggiungere lo stato calmo e quindi l’ascolto profondo, che libera l’inconscio e lo manifesta nelle attività medianiche che ci accompagnano nella vita ogni giorno. L’inconscio si carica d’azioni non espresse e di parole non dette, che nel sogno si liberano creativamente secondo i nostri desideri e le paure immaginando ciò che nella realtà non riusciamo a realizzare concretamente. In ogni caso il laboratorio inconscio è talmente ricco da far sorgere diverse dimensioni del sogno, da quello Karmico-persecutorio a quello della consapevolezza dove possiamo incontrare i Maestri e ricevere insegnamenti reali.

La comunicazione con l’anima è proprio l’ascolto delle emozioni e delle percezioni del corpo che ci guidano nella ricerca profonda di noi stessi e del nostro ‘Sé’, che possiede tutte le risposte alle domande che sorgono nel cuore, e in molti casi esprimono problematiche inconsce che si rivelano nell’esperienza quando è vissuta intensamente. L’intuizione è frutto di una buona comunicazione con se stessi e la parte segreta espressa dall’inconscio, ma anche dalla consapevolezza dell’anima e del ‘Sé’, che quando sono percepite liberano l’inconscio dalle paure e da ogni fallimento o malattia.

Riconoscere le immagini interiori e i sogni che sorgono dall’inconscio e scuotono l’anima, e intuirne il significato profondo aiuta l’essere a liberarsi dalla paura della morte, che ci assale quando la nostra anima soffre troppo per mancanza d’espressione e di creatività. Ascoltare se stessi e darsi spazio aiuta la riflessione e attiva la creatività come strumento di lavoro interiore e di ricerca del ‘Sé’. Il dono è la chiarezza. Quando l’ascolto interiore è costante porta al cambiamento esistenziale vero, perché supera i limiti del dubbio della mente, e attraverso l’intuizione e la percezione del corpo possiamo liberarci dalla sofferenza che sorge dall’ignoranza. Imparare ad ascoltare i segnali del corpo aiuta a guarire dalle malattie che sono manifestazioni del disagio profondo dell’anima. La creatività aiuta a comprendere ed esprimere concetti e forme, che rappresentano i sogni e le aspettative profonde dell’inconscio e dell’anima, e riflettendo come uno specchio i nostri desideri più segreti ci permette di realizzarli. Rimanere costantemente in ascolto non è facile, spesso ci perdiamo nei meandri della mente e osserviamo superficialmente la vita intorno a noi, senza comprendere le dinamiche profonde che portano a liberarsi dal dolore e dalla sofferenza, create dall’ignoranza, dal non ascolto di se stessi e della propria vera natura. L’ascolto libera la potenzialità intrinseca delle proprie capacità, e porta alla sintesi interiore e all’evoluzione esistenziale perché attinge alle forze segrete dell’essere, e rivelandole porta alla guarigione finale delle ferite dell’anima.